Conservazione

Le opere su carta sono particolarmente delicate, sensibili alla luce, all'umidità, agli agenti biodeteriogeni.
La delicatezza dei manifesti pubblicitari è accentuata dalle carte di poco pregio, destinate al rapido consumo, e dalle dimensioni, talora davvero notevoli. La sola movimentazione rappresenta un momento di assoluta criticità, con alto richio di urti, compressioni, piegature, strappi. Per questi motivi si procede sistematicamente, per quanto possibile, al rinforzo dei manifesti con supporti secondari di tela, obbligatori quando i pezzi debbano essere esposti in mostra. E' in corso una sperimentazione che, per i formati medio-piccoli, punta ad evitare l'applicazione di un materiale improprio come la tela ricorrendo, anche per il rinforzo del supporto, alla sola carta.
Gli interventi di restauro sui manifesti sono condotti nel rispetto del principio della reversibilità e delle prerogative stilistiche  proprie della grafica pubblicitaria.
E' in programma la compilazione di banche dati relative alla caratteristiche e ai comportamenti delle carte e degli inchiostri, finalizzata alla conoscenza e alla messa a punto di protocolli di intervento utili alla conservazione di tutti i beni affini.